Stampa

La legge della Sharia e la Libia

Scritto da Diritti delle donne | euronews. Postato in Euronews

Per la maggior parte degli occidentali l’immagine della Sharia è questa: lapidazioni, violenze, violazioni dei diritti delle donne. La sola parola, che significa ‘cammino per rispettare le legge di Dio’, fa paura. Per questo l’annuncio di Jalil durante le celabrazioni di Bengasi, dopo la morte di Gheddafi, ha suscitato inquietudine nel mondo occide...

Stampa

La parità fra i sessi fa bene alle imprese

Scritto da Diritti delle donne | euronews. Postato in Euronews

Le eterne seconde: la carriera al femminile oggi deve fare ancora i conti con un tetto di cristallo difficile da infrangere.

Non è solo una questione di pari opportunità. Questa barriera rappresenta anche un freno alla crescita delle aziende.

Il tema è stato al centro del Forum internazionale delle Donne di Deauville, che quest’anno ha visto la pr...

Stampa

La Polonia divisa sull’aborto | euronews, reporter

Scritto da Diritti delle donne | euronews. Postato in Euronews

In Polonia la legge sull’aborto è una delle più restrittive in Europa. Per interrompere la gravidanza molte donne polacche sono costrette a recarsi in altri paesi. Ciò non limita, tuttavia, gli aborti clandestini, si stima che ogni anno in Polonia avvengano circa 200mila interruzioni di gravidanza illegali. La società polacca è spaccata tra chi vor...

Stampa

Anna Podimata e la Grecia in crisi: “Datele fiducia e ce la farà”

Scritto da Diritti delle donne | euronews. Postato in Euronews

La Grecia non lascerà l’Eurozona, ma i Ventisette devono crederci. Anni Podimata non ha dubbi: per salvare Atene, ci vuole anzitutto la fiducia degli altri partner dell’Unione. In questa puntata di I-Talk la vice-presidente del Parlamento Europeo risponde ai nostri spettatori e lancia una stoccata allo strapotere maschile nei ruoli chiave di fina...

Stampa

Turchia, cade il divieto di indossare il velo islamico negli uffici pubblici - euronews

Scritto da

site:it.euronews.com "diritti delle donne" - Google News
. Postato in Euronews

Il velo islamico fa il suo ingresso nelle università e nei pubblici uffici della Turchia. Da oggi è infatti abolito il divieto di indossare simboli religiosi che il fondatore della repubblica turca, Mustafa Kemal Ataturk, aveva introdotto quasi novant’anni fa.

Una misura che i sostenitori del partito islamico AKP invocavano da tempo, ma che ha...