Stampa

Commenti Generici

Scritto da Super User. Postato in Commenti

Spazio per commenti generici e discussioni libere.

Commenti   

0 #317 simonetta 2019-04-10 14:50
Citazione Ferrauti:
La forbice della distribuzione del reddito dimostra troppa distanza tra chi ha poco e chi ha troppo; le misure per ridurre la distanza sono augurabili, e anche nell'imprenditoria dove le donne secondo Unioncamere hanno avuto lo scorso anno percentuali rilevanti di successo.
Le società di capitali condotte da donne, infatti, sono aumentate e dimostrano di essere strutturate e gestite con impostazioni manageriali di prospettive vincenti. Fiducia nelle donne e incentivi è per me la formula giusta.


Anche nelle richieste di reddito di cittadinanza hanno fatto domanda le donne in maggioranza, che cosa vuol dire se non che il precariato compisce in dove il tessuto sociale è emarginato, e per ovvi motivi sappiamo tutte che un datore di lavoro sceglie tra un uomo e una donna l'assunzione di un uomo.
Citazione
0 #316 Ferrauti 2019-03-26 09:15
Leggo spesso notizie di abusi verso donne, atti di bullismo, aggressioni che sono riprese e documentate, e mi sono chiesto perchè questo bisogno di certificare con immagini la turpitudine. Qualcuno è convinto che lo scopo sia di trarre guadagno dalle pubblicazioni, ma c'è molto di più a mio parere. Allo scopo di saperne di più solleciterei un dibattito. Ce ne dite?
Citazione
0 #315 grazia 2019-03-22 12:50
Il ruolo dell'Italia in Europa ha avuto alti e bassi negli anni trascorsi. A mio parere si è tralasciato tutto un aspetto che riguarda i diritti del lavoro che coinvolge in gran parte il femminile e la scarsa considerazione che si ha dell'apporto delle donne nel processo di crescita, sia nell'imprendito ria privata che nelle pubbliche amministrazioni , Buone le iniziative locali e nazionali sul reddito di cittadinanza che può essere uno stimolo a formarsi e trovare lavoro. La gran parte delle iniziative e direttive dovranno però venir fuori dall'Eu per presentare un percorso pilota che trascini i settori decadenti, anacronistici, e talvolta misogini dell'economia.
Citazione
0 #314 cristina 2019-03-18 20:40
Sono d'accordo per il sostegno alle famiglie, e sarei ancora più d'accordo se si riuscisse a pareggiare gli stipendi tra uomo e donna. Se il livelllamento diventa una realtà anche i rapporti di rispetto tra generi assumono significato e concretezza.
Citazione
0 #313 Carla R. 2019-03-11 09:00
Trascorsa la Giornata Internazionale della Donna a me resta un po' l'amarezza di constatare che i propositi sono innumerevoli e immagino sinceri per la grande parte delle persone che li manifestano; ma ho come la senzsazione di camminare sulla sabbia lasciando tracciati che poi un colpo di vento cancella. Mi chiedo che altro si può fare oltre alle dichiarazioni di principio e immagino che la soluzione vada affrontata a più livelli: educativo, informativo, politico e socio-psicologi co. Tutti insieme però, non ognuno per conto proprio per la parità di genere e contro la violenza inventare un percorso comune, un progetto concreto con obiettivi intermedi, finali e l'osservazione in corso d'opera.
Citazione
0 #312 rosaria 2019-03-03 18:15
Leggo il Rapporto ombra delle associazioni e mi chiedo come altrimenti possiamo fare passi avanti. Sembra inutile l'impegno che mettiamo ad abolire o diminuire la violenza.
Che cosa altro possiao fare oltre a sostenere, monitorare, consigliare le donne alla massima prudenza? Una donna su 3 nel corso della vita, ha subito una qualche forma di violenza. Comincio a credere che il seme sia nella comunicazione errata che al posto di frenare rende comune la violenza,banale e in quantto tale fruibike a tutti.
Citazione
0 #311 Ferrauti 2019-02-23 07:39
La forbice della distribuzione del reddito dimostra troppa distanza tra chi ha poco e chi ha troppo; le misure per ridurre la distanza sono augurabili, e anche nell'imprendito ria dove le donne secondo Unioncamere hanno avuto lo scorso anno percentuali rilevanti di successo.
Le società di capitali condotte da donne, infatti, sono aumentate e dimostrano di essere strutturate e gestite con impostazioni manageriali di prospettive vincenti. Fiducia nelle donne e incentivi è per me la formula giusta.
Citazione
0 #310 grazia 2019-01-18 16:19
Citazione Carla R.:
Citazione Ferrauti:
Citazione grazia:
l’Italia è uno dei Paesi con il peggiore indice di occupazione femminile di tutta Europa secondo Oxfam. Nel 2017 solo il 48% delle donne ha lavorato e quasi sempre con ruoli più bassi rispetto agli studi fatti.
Il part-time è in aumento anche perché con pochi nidi e scuole dell'infanzia non c'è scelta. L'orario lungo se anche ci fosse sarebbe impossibile farlo per chi non ha nonni, o zie che tengono i bambini. Credo che da questi dati si misuri la nostra arretratezza.


Prendiamo esempio dalla Francia per il sostegno alla famiglia, con l’assegno per figlio di 150 euro nei nuclei a monoreddito. Il supplemento familiare poi raggiunge fino i 257,37 euro a seconda del reddito (importo. L’assegno scolastico fino a 403 per figlio. E in più il contributo per persone alle proprie dipendenze che si occupano dei figli, ecc. Poi ci domandiamo perché le famiglie in Francia sono più numerose e invece qui da noi non si fanno figli.


Se non si parte dalla redistribuzione del reddito non si promuove la crescita. Le statistiche alla Trilussa hanno fatto il loro tempo. Finiamola con i centopolli a disposizione di uno solo poi altri cento muoiono di fame. Tutti, donne e uomini, devono avere la loro porzione, la loro chance di lavoro e denaro da spendere, così l'economia prende a funzionare e la produzione a crescere: prodotti, made in Italy, CIBO, MODA, ma soprattutto CULTURA: libri, teatro, eventi, mostre, ecc.


E' approvata i questi giorni la redistribuzione del reddito. vediamo se funziona e se i nuovi governanti riusciranno a mettere a punto i centri per l'impiego. Mi sento di dargli fiducia perché secondo me hanno tutte le buone intenzioni, e chi ben inizia...
Citazione
0 #309 antonella 2019-01-02 07:47
Citazione grazia:
l’Italia è uno dei Paesi con il peggiore indice di occupazione femminile di tutta Europa secondo Oxfam. Nel 2017 solo il 48% delle donne ha lavorato e quasi sempre con ruoli più bassi rispetto agli studi fatti.
Il part-time è in aumento anche perché con pochi nidi e scuole dell'infanzia non c'è scelta. L'orario lungo se anche ci fosse sarebbe impossibile farlo per chi non ha nonni, o zie che tengono i bambini. Credo che da questi dati si misuri la nostra arretratezza.

La competitività per il lavoro è controproducent e. La vera misura di crescita è considerare pari donne e uomini, nello stipendio soprattutto. Se le donne poi esigono dei periodi di assenza dal lavoro per maternità va detto che la gestazione, la cura e crescita dei figli sono una funzione anche sociale che permette al paese di investire sul fututo (i bambini adulti di domani) e agevola la famiglia senza distinzioni tra padre e madre.
Citazione
0 #308 Carla R. 2018-12-20 09:15
Citazione Ferrauti:
Citazione grazia:
l’Italia è uno dei Paesi con il peggiore indice di occupazione femminile di tutta Europa secondo Oxfam. Nel 2017 solo il 48% delle donne ha lavorato e quasi sempre con ruoli più bassi rispetto agli studi fatti.
Il part-time è in aumento anche perché con pochi nidi e scuole dell'infanzia non c'è scelta. L'orario lungo se anche ci fosse sarebbe impossibile farlo per chi non ha nonni, o zie che tengono i bambini. Credo che da questi dati si misuri la nostra arretratezza.


Prendiamo esempio dalla Francia per il sostegno alla famiglia, con l’assegno per figlio di 150 euro nei nuclei a monoreddito. Il supplemento familiare poi raggiunge fino i 257,37 euro a seconda del reddito (importo. L’assegno scolastico fino a 403 per figlio. E in più il contributo per persone alle proprie dipendenze che si occupano dei figli, ecc. Poi ci domandiamo perché le famiglie in Francia sono più numerose e invece qui da noi non si fanno figli.


Se non si parte dalla redistribuzione del reddito non si promuove la crescita. Le statistiche alla Trilussa hanno fatto il loro tempo. Finiamola con i centopolli a disposizione di uno solo poi altri cento muoiono di fame. Tutti, donne e uomini, devono avere la loro porzione, la loro chance di lavoro e denaro da spendere, così l'economia prende a funzionare e la produzione a crescere: prodotti, made in Italy, CIBO, MODA, ma soprattutto CULTURA: libri, teatro, eventi, mostre, ecc.
Citazione
0 #307 Ferrauti 2018-12-15 08:36
Citazione grazia:
l’Italia è uno dei Paesi con il peggiore indice di occupazione femminile di tutta Europa secondo Oxfam. Nel 2017 solo il 48% delle donne ha lavorato e quasi sempre con ruoli più bassi rispetto agli studi fatti.
Il part-time è in aumento anche perché con pochi nidi e scuole dell'infanzia non c'è scelta. L'orario lungo se anche ci fosse sarebbe impossibile farlo per chi non ha nonni, o zie che tengono i bambini. Credo che da questi dati si misuri la nostra arretratezza.


Prendiamo esempio dalla Francia per il sostegno alla famiglia, con l’assegno per figlio di 150 euro nei nuclei a monoreddito. Il supplemento familiare poi raggiunge fino i 257,37 euro a seconda del reddito (importo. L’assegno scolastico fino a 403 per figlio. E in più il contributo per persone alle proprie dipendenze che si occupano dei figli, ecc. Poi ci domandiamo perché le famiglie in Francia sono più numerose e invece qui da noi non si fanno figli.
Citazione
0 #306 grazia 2018-12-14 21:05
l’Italia è uno dei Paesi con il peggiore indice di occupazione femminile di tutta Europa secondo Oxfam. Nel 2017 solo il 48% delle donne ha lavorato e quasi sempre con ruoli più bassi rispetto agli studi fatti.
Il part-time è in aumento anche perché con pochi nidi e scuole dell'infanzia non c'è scelta. L'orario lungo se anche ci fosse sarebbe impossibile farlo per chi non ha nonni, o zie che tengono i bambini. Credo che da questi dati si misuri la nostra arretratezza.
Citazione
0 #305 renata c. 2018-12-05 15:46
Leggo di famiglie bloccate in Ucraina con i figli dato che in il governo intende dare un freno alla maternità surrogata. Non so come la pensano la maggior parte dei cittadini italiani, ma mi pare che il mondo femminista, e quello dell'associazio nismo femminile trasversale sia contrario alla compravendita dei corspo delle donne. Mi pare che la questione sia alquanto smorzata in questi ultimi tempi, e nel silenzio generale chi vuole un figlio a tutti i costi va all'estero e usando altre donne come vuoti di bottiglia, prendono il bambino e scartano la madre. Perché ricordiamolo, per la legge italiana la madre è colei che partorisce il neonato.
Citazione
0 #304 cristina 2018-11-18 15:01
Sempre in prossimità della giornata internazionale contro la violenza sulle donne si organizzano convegni e maifestazioni. E' ormai un rito che comunque va fatto, ed a cui ognuna di noi partecipa, ma mi chiedo cosa manca di incisivo per invertire questa ondata di aaggressioni; ormai non passa giorno che non ci sia una donna uccisa o aggredita. Dovremmo partire dall'infanzia, dalle regole di educazione, da che cosa? c'è chi dice che non si dovrebbero pubblicare questo genere di notizie. Sarebbe il caso di fare una prova? Un silenzio stampa per un intero anno e poi vedere se la violenza diminuisce?
Citazione
0 #303 antonella 2018-11-11 08:40
Tutto sommato apprezzo la sentenza che discolpa la prima cittadina di Roma. Il fatto non costituisce reato, ed la prima volta che abbiamo un sindaco donna. E' bene che lei governi per tutto il tempo del mandato, ed alla fine si giudichi il suo operato. Roma città difficle, piena di problemi e carente di risorse economiche. In più con gli strascichi tutte le inchieste di mafia capitale. Non è facile governare una città enorme, dove la corruzione imperava. Auguriamo il meglio a lei e tutti i cittadini romani.
Citazione
0 #302 Carla R. 2018-11-09 14:51
Citazione Ferrauti:
Saluto con grande soddsfazione l'elezione della presidente donna Sahle-Work Zewde, di Meaza Ashenafi, prima donna presidente della Corte Suprema federale, e Aisha Mohammed, nuova ministro della Difesa, Per decisione di Abiy Ahmed, il primo ministro, che ha voluto anche mezzo parlamento al femminile. Come uomo progressista mi rammarico che da noi non si faccia altrettanto.


A piccoli passi e con grande impegno delle associazioni che in ogni luogo portano avanti la causa dei diritti si misurano i risultati. Un plauso all'Etiopia e al suo presidente che ha voluto guardare lontano e agire per il progresso. Le donne con incarichi così prestigiosi sapranno lavorare per la pace, per il progresso e l'emancipazione femminile,
Citazione
0 #301 Ferrauti 2018-11-06 08:31
Saluto con grande soddsfazione l'elezione della presidente donna Sahle-Work Zewde, di Meaza Ashenafi, prima donna presidente della Corte Suprema federale, e Aisha Mohammed, nuova ministro della Difesa, Per decisione di Abiy Ahmed, il primo ministro, che ha voluto anche mezzo parlamento al femminile. Come uomo progressista mi rammarico che da noi non si faccia altrettanto.
Citazione
0 #300 grazia 2018-10-27 07:38
Citazione grazia:
Fare una denuncia per molestie dopo 9 anni è controproducente? sarebbe meglio tacere? a chi fa queste domande mi pare logico rispondere che esistono fasi sociali in cui certe cose sono permesse. 9 anni fa si poteva rischiare di essere emarginate o prese di mira dagli uffici legali dei potenti per il reato di diffamazione. Oggi con il movimento #metoo si ha più coraggio di denunciare. cavalcare l'onda? ebbene sì, che si faccia anche con ritardo quelllo che non si è potuto fare prima. Certi reati non scadono.


Monitorando i diversi pareri, anche di uomini, la materia è considerata delicatissima e prima di stravolgere l'attuale faticoso equilibrio tra separati è bene valutare che un bambino deve avere certezze, sede sicura di abitazione e contributi certi al suo mantenimento. Questo palleggiamento delle spese, oggi pago io domani paghi tu non porta a niente di buono. Un conto è una cifra tot. da destinare ai figli, un'altro conto è il dover stabilire volta per volta chi paga cosa: saranno litigi, litigi, litigi.
Citazione
0 #299 grazia 2018-10-09 18:42
Fare una denuncia per molestie dopo 9 anni è controproducent e? sarebbe meglio tacere? a chi fa queste domande mi pare logico rispondere che esistono fasi sociali in cui certe cose sono permesse. 9 anni fa si poteva rischiare di essere emarginate o prese di mira dagli uffici legali dei potenti per il reato di diffamazione. Oggi con il movimento #metoo si ha più coraggio di denunciare. cavalcare l'onda? ebbene sì, che si faccia anche con ritardo quelllo che non si è potuto fare prima. Certi reati non scadono.
Citazione
0 #298 antonella 2018-09-11 17:19
il progetto del governo di modificare la legge sull'assegno ai figli in caso di separazione tra coniugi mi lascia perplessa. La materia è delicata e c'è il rischio che in situazioni di regole incerte si vada a litigare perché ognuno vorrà far valere il proprio punto di vista, e la stessa cosa sulla nnn prevalenza abitativa di una delle due abitazioni. I bambini nin diventeranni dei pacchi da spostare da una casa all'altra?
Bene invece il mediatore familiare obbligatorio.
Citazione
0 #297 Ferrauti 2018-07-13 09:59
Avete visto il manifesto con le donne in bikini al Giffoni festival? Per pubblicizzare“T erra e Sapori” stand enogastronomici di prodotti locali, espongono un trattore lavaggio sexi.. Ma prorio in una manifestazione di film per ragazzi c'era bisogno di glutei femminili? che demenza!
Citazione
0 #296 cristina 2018-06-22 21:07
E' purtroppo difficile scansare argomenti e immagini scabrose a qualsia ora del giorno. Le fasce orarie non sono rispettate e nemmeno il buon gusto e l'educazione: ad ora di pranzo pubblicità di igiene corporea, al momento della tv per i bambini visioni sanguinolente o riprese volgari; senza contare il turpiloquio. Mancano le base della buona educazione, un coordinamento per le scelte dei programmi. E' una vera e propria indecenza. dire tv spazzature è dir poco.
Citazione

Aggiungi commento

I commenti sono soggetti a moderazione prima di essere pubblicati; è altrimenti possibile avere la pubblicazione immediata dei propri commenti registrandosi ed effettuando il login.


Codice di sicurezza
Aggiorna