Stampa

Commenti Generici

Scritto da Super User. Postato in Commenti

Spazio per commenti generici e discussioni libere.

Commenti   

0 #265 mariella 2017-10-22 17:52
Intervengo su un argomento ignorato da questa rubrica: il trattamento che ha dovuto subire Asia Argento da molti talk show e da tanta tv spazzatura. Come spesso succede si dà addosso alla vittima invece che al carnefice, si specula sul fatto che Asia ha aspettato anni prima di denunciare il fatto. Si cercano motivazioni assurde per scagionare un essere abietto. Mentre negli Stati Uniti hanno trattato la materia con serietà e dura condanna per Weinstein, qui da noi si è aperto un cortile con galletti vetusti sgallettate che non vedevano l'ora di farsi pubblicità a spese di una donna abusata. Tutto questo è vergogno e fa bene Asia Argento a querelare chi si è riempito la boccaccia di giudizi dei quali l'opinione pubblica farebbe volentieri a meno. Non ho visto tutto quando è stato trasmesso, ma credo che la più professionale ed equilibrata sia stata Bianca Berlinguer nel suo programma Cartabianca. La classe non è acqua.
Citazione
0 #264 mariella 2017-10-10 07:27
In Norvegia la parità salariale tra sportivi uomini e donne è un bell'esempio che tutti i paesi europei ed oltre dovrebbero seguire, e sarebbe il caso che nei programmi di governo, viste le elezioni da qui a pochi mesi, se ne prescriva la realizzazione, altrimenti son solo chiacchiere, come l'annuncio dato dalla Boschi via internet che alimenta polemiche sterili. Occorrono fatti con vere scadenze e occorrono sanzioni per chi è restio a realizzare la parità (non solo salariale) tra donne e uomini.
Citazione
0 #263 Ferrauti 2017-10-01 09:28
Molte cose che avete scritto sono giuste, e il lento cambiamento della vita delle donne comunque esiste. Dalla la lettura della ricerca Istat si riesce a farsene un'idea anche in prospettiva futura: istat.it/.../...
Citazione
0 #262 grazia 2017-09-28 09:53
Citazione Tiziana:
la rassegnazione non porta risultati, vuol dire spegnere le speranze di migliorare, e se lottando ottieniamo tcosì poco, pensa a che barbarie andremmo incontro se lasciassimo correre. E' la piccola conquista che si somma ad altre piccole conquiste e fa la differenza. Pensiamo all'Arabia Saudita che da ieri permette alle donne di guidare. Cos'è un cambiamento epocale ? No di certo. ci saranno altre mille cose da cambiare per i diritti delle donne, ma oggi il risultato delle proteste femminili c'è stato. Si porta a casa questo, e domani altro. Resistere e lottare è il destino di chi non si rassegna.


Tiziana condivido perfettamente!
Citazione
0 #261 Tiziana 2017-09-28 09:04
la rassegnazione non porta risultati, vuol dire spegnere le speranze di migliorare, e se lottando ottieniamo così poco, pensa a che barbarie andremmo incontro se lasciassimo correre. E' la piccola conquista che si somma ad altre piccole conquiste e fa la differenza. Pensiamo all'Arabia Saudita che da ieri permette alle donne di guidare. Cos'è un cambiamento epocale ? No di certo. ci saranno altre mille cose da cambiare per i diritti delle donne, ma oggi il risultato delle proteste femminili c'è stato. Si porta a casa questo, e domani altro. Resistere e lottare è il destino di chi non si rassegna.
Citazione
0 #260 antonella 2017-09-26 07:04
Non solo nel mondo poco evoluto, ma anche da noi in Italia i diritti delle donne sono persi. Era settant'anni fa che si scrisse: «I cittadini, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di condizioni sociali, di religione e di opinione politiche, hanno pari dignità sociale e sono eguali di fronte alla legge..». Ma i principi sono una cosa e i fatti reali un'altra. Sembrava che mancasse un passo a raggiungerli, negli anni sessanta-settan ta, poi c'è stato un blocco e un retrocedere. I tempi attuali sono il peggior periodo, una fase in cui la donna è sempre più considerata oggetto, o strumento per ottenere attraverso di lei vantaggi: piacere, figli in provetta, promozione di vendita gelati. Un oggetto usa e getta purtroppo.
Citazione
0 #259 grazia 2017-09-23 14:28
Citazione Vittorio:
Io mi baso sugli episodi di emarginazione, violenza, e di deprimenti passi indietro che la civiltà sta compiendo. La mia convinzione è che bisogna rassegnarci ad attendere decine di anni per adeguare il grado d civiltà verso uno standar accettabile. Per questo non depongo le speranze e continuerò a credere ad un mondo di diritti, ma senza troppe illusioni su tempi e metodi. La storia e la civiltà hanno un loro corso e per quanto ci sforziamo di fare progressi i passi sono piccoli.


Vittorio hai mai sentito la frase "la goccia scava la pietra?! Cosa è una goccia d'acqua difronte alla durezza della pietra, eppure...
Citazione
0 #258 Vittorio 2017-09-23 09:02
Io mi baso sugli episodi di emarginazione, violenza, e di deprimenti passi indietro che la civiltà sta compiendo. La mia convinzione è che bisogna rassegnarci ad attendere decine di anni per adeguare il grado d civiltà verso uno standar accettabile. Per questo non depongo le speranze e continuerò a credere ad un mondo di diritti, ma senza troppe illusioni su tempi e metodi. La storia e la civiltà hanno un loro corso e per quanto ci sforziamo di fare progressi i passi sono piccoli.
Citazione
0 #257 Tiziana 2017-09-17 16:54
Citazione simonetta:
Citazione Tiziana:
Citazione renata c.:
Citazione Luigi:
Citazione cristina:
Sono sempre più aggressivi gli stalker contro le donne, chi con una motivazione che vorrebbe impedire lo sciogliersi di un matrimono o di un'unione, tante volte per pura e semplice paranoia, mania di possesso,e il considerare la donna un oggetto di proprietà che si vuol distruggere al posto di perderlo. Manca l'equilibrio, il raziocinio, mancano esempi sociali, buona educazione, rispetto degli altri e rispetto di se stessi. C'è molto da fare, al di là delle pene restrittive, che sono efficaci in molti dei casi, ma non sono tutto. Dovremmo ragionare meglio e di più su questo aspetto dei rapporti tra uomo e donna, a partire dalle famiglie, gli esempi in casa, dalla scuola.

La prevenzione deve partire dalle istituzioni e raggiungere in quanto a norme comportamentali chi è più debole e indifeso. Ben vengano strade presidiate e video riprese in ogni strada, ma la prudenza va esercitata sempre e comunque. Per donne e uomini non è più tempo di andare in giro da soli per strade isolate. L'esempio di Rimini dimostra come si è tutti in pericolo. C'è troppa feccia che gira in cerca di vittime, e purtroppo tempo che si debba rivedere il senso comune della autotutela. Non mettersi in situazioni di rischio è il primo dovere per ogni cittadino. Il resto lo devono fare le forze dell'ordine, M come si dice? Aiutati che Dio ti aiuta.


Luigi dice bene, ma va in primo piano la famiglia, l'educazione e l'esempio familiare che in troppa infanzia e adolescenza mancano. E non regge la scusa che i genitori lavorano, esistono bulli e criminali cresciuti con mamma, papà, nonni, e parenti, nessuno dei quali ha saputo dare regole. Regole ed esempio, è qui il binomio vincente!


Le famiglie forse non ha fatto tutto il possibile per salvare Noemi, la ragazza di Lecce che da molto tempo non avrebbe più dovuto frequentare il ragazzo violento e problematico, ma come si fa dopo più denunce alle forze dell'ordine a non intervenire? Il magistrato competente che cosa ha fatto? Mai come questa volta si è trattato di un delitto annunciato. Si poteva e doveva evitare. Le leggi ci sono, ma vanno applicate tempestivamente. Il tempo perso è a sfavore delle vittime, anche questa volta. Direi a tutti di darsi una svegliata.


La tragedia dell'uccisione di donne da parte del partner non è spiegabile e non è accettabile. Possiamo ipotizzare tutti i risvolti sociali, la cattiveria e l'ignoranza di questo mondo ma non ne verremo a capo. fino a quando il cuore generoso delle donne ha tanto amore da far prevalere lo spirito della crocerossina. Invece di scappare via lontano da chi le fa del male. Leggere il libro "Donne che amano troppo di "Robin Norwood è doveroso, e le ragazze dovrebbero tenerlo sul comodino per ripassare la lettura ogni sera. Poi scegliere di FUGGIRE, FUGGIRE, FUGGIRE! Altro che "Io ti guariro!". Non esiste perché i malvagi non cambiano. NON CAMBIANO MAI!


Perfetto! Leggere, informarsi, tutelarsi e cambiare aria! Unica cosa da fare per salvarsi far perdere le tracce. farsi ospitare da strutture protette o andare ad abitare da qualche parente, in altre regioni, o all'estero. Cambiare vita! Lo so, sembra facile a dirlo, ma la famiglia e le forze dell'ordine dovrebbero preoccuparsi di questo. Alzare una cortina protettiva intorno alla ragazza. E se il tipo si avvicina, rinchiuderlo per qualche anno.
Citazione
0 #256 simonetta 2017-09-17 16:21
Citazione Tiziana:
Citazione renata c.:
Citazione Luigi:
Citazione cristina:
Sono sempre più aggressivi gli stalker contro le donne, chi con una motivazione che vorrebbe impedire lo sciogliersi di un matrimono o di un'unione, tante volte per pura e semplice paranoia, mania di possesso,e il considerare la donna un oggetto di proprietà che si vuol distruggere al posto di perderlo. Manca l'equilibrio, il raziocinio, mancano esempi sociali, buona educazione, rispetto degli altri e rispetto di se stessi. C'è molto da fare, al di là delle pene restrittive, che sono efficaci in molti dei casi, ma non sono tutto. Dovremmo ragionare meglio e di più su questo aspetto dei rapporti tra uomo e donna, a partire dalle famiglie, gli esempi in casa, dalla scuola.

La prevenzione deve partire dalle istituzioni e raggiungere in quanto a norme comportamentali chi è più debole e indifeso. Ben vengano strade presidiate e video riprese in ogni strada, ma la prudenza va esercitata sempre e comunque. Per donne e uomini non è più tempo di andare in giro da soli per strade isolate. L'esempio di Rimini dimostra come si è tutti in pericolo. C'è troppa feccia che gira in cerca di vittime, e purtroppo tempo che si debba rivedere il senso comune della autotutela. Non mettersi in situazioni di rischio è il primo dovere per ogni cittadino. Il resto lo devono fare le forze dell'ordine, M come si dice? Aiutati che Dio ti aiuta.


Luigi dice bene, ma va in primo piano la famiglia, l'educazione e l'esempio familiare che in troppa infanzia e adolescenza mancano. E non regge la scusa che i genitori lavorano, esistono bulli e criminali cresciuti con mamma, papà, nonni, e parenti, nessuno dei quali ha saputo dare regole. Regole ed esempio, è qui il binomio vincente!


Le famiglie forse non ha fatto tutto il possibile per salvare Noemi, la ragazza di Lecce che da molto tempo non avrebbe più dovuto frequentare il ragazzo violento e problematico, ma come si fa dopo più denunce alle forze dell'ordine a non intervenire? Il magistrato competente che cosa ha fatto? Mai come questa volta si è trattato di un delitto annunciato. Si poteva e doveva evitare. Le leggi ci sono, ma vanno applicate tempestivamente. Il tempo perso è a sfavore delle vittime, anche questa volta. Direi a tutti di darsi una svegliata.


La tragedia dell'uccisione di donne da parte del partner non è spiegabile e non è accettabile. Possiamo ipotizzare tutti i risvolti sociali, la cattiveria e l'ignoranza di questo mondo ma non ne verremo a capo. fino a quando il cuore generoso delle donne ha tanto amore da far prevalere lo spirito della crocerossina. Invece di scappare via lontano da chi le fa del male. Leggere il libro "Donne che amano troppo di "Robin Norwood è doveroso, e le ragazze dovrebbero tenerlo sul comodino per ripassare la lettura ogni sera. Poi scegliere di FUGGIRE, FUGGIRE, FUGGIRE! Altro che "Io ti guariro!". Non esiste perché i malvagi non cambiano. NON CAMBIANO MAI!
Citazione
0 #255 Tiziana 2017-09-15 10:07
Citazione renata c.:
Citazione Luigi:
Citazione cristina:
Sono sempre più aggressivi gli stalker contro le donne, chi con una motivazione che vorrebbe impedire lo sciogliersi di un matrimono o di un'unione, tante volte per pura e semplice paranoia, mania di possesso,e il considerare la donna un oggetto di proprietà che si vuol distruggere al posto di perderlo. Manca l'equilibrio, il raziocinio, mancano esempi sociali, buona educazione, rispetto degli altri e rispetto di se stessi. C'è molto da fare, al di là delle pene restrittive, che sono efficaci in molti dei casi, ma non sono tutto. Dovremmo ragionare meglio e di più su questo aspetto dei rapporti tra uomo e donna, a partire dalle famiglie, gli esempi in casa, dalla scuola.

La prevenzione deve partire dalle istituzioni e raggiungere in quanto a norme comportamentali chi è più debole e indifeso. Ben vengano strade presidiate e video riprese in ogni strada, ma la prudenza va esercitata sempre e comunque. Per donne e uomini non è più tempo di andare in giro da soli per strade isolate. L'esempio di Rimini dimostra come si è tutti in pericolo. C'è troppa feccia che gira in cerca di vittime, e purtroppo tempo che si debba rivedere il senso comune della autotutela. Non mettersi in situazioni di rischio è il primo dovere per ogni cittadino. Il resto lo devono fare le forze dell'ordine, M come si dice? Aiutati che Dio ti aiuta.


Luigi dice bene, ma va in primo piano la famiglia, l'educazione e l'esempio familiare che in troppa infanzia e adolescenza mancano. E non regge la scusa che i genitori lavorano, esistono bulli e criminali cresciuti con mamma, papà, nonni, e parenti, nessuno dei quali ha saputo dare regole. Regole ed esempio, è qui il binomio vincente!


Le famiglie forse non ha fatto tutto il possibile per salvare Noemi, la ragazza di Lecce che da molto tempo non avrebbe più dovuto frequentare il ragazzo violento e problematico, ma come si fa dopo più denunce alle forze dell'ordine a non intervenire? Il magistrato competente che cosa ha fatto? Mai come questa volta si è trattato di un delitto annunciato. Si poteva e doveva evitare. Le leggi ci sono, ma vanno applicate tempestivamente . Il tempo perso è a sfavore delle vittime, anche questa volta. Direi a tutti di darsi una svegliata.
Citazione
0 #254 renata c. 2017-09-11 07:22
Citazione Luigi:
Citazione cristina:
Sono sempre più aggressivi gli stalker contro le donne, chi con una motivazione che vorrebbe impedire lo sciogliersi di un matrimono o di un'unione, tante volte per pura e semplice paranoia, mania di possesso,e il considerare la donna un oggetto di proprietà che si vuol distruggere al posto di perderlo. Manca l'equilibrio, il raziocinio, mancano esempi sociali, buona educazione, rispetto degli altri e rispetto di se stessi. C'è molto da fare, al di là delle pene restrittive, che sono efficaci in molti dei casi, ma non sono tutto. Dovremmo ragionare meglio e di più su questo aspetto dei rapporti tra uomo e donna, a partire dalle famiglie, gli esempi in casa, dalla scuola.

La prevenzione deve partire dalle istituzioni e raggiungere in quanto a norme comportamentali chi è più debole e indifeso. Ben vengano strade presidiate e video riprese in ogni strada, ma la prudenza va esercitata sempre e comunque. Per donne e uomini non è più tempo di andare in giro da soli per strade isolate. L'esempio di Rimini dimostra come si è tutti in pericolo. C'è troppa feccia che gira in cerca di vittime, e purtroppo tempo che si debba rivedere il senso comune della autotutela. Non mettersi in situazioni di rischio è il primo dovere per ogni cittadino. Il resto lo devono fare le forze dell'ordine, M come si dice? Aiutati che Dio ti aiuta.


Luigi dice bene, ma va in primo piano la famiglia, l'educazione e l'esempio familiare che in troppa infanzia e adolescenza mancano. E non regge la scusa che i genitori lavorano, esistono bulli e criminali cresciuti con mamma, papà, nonni, e parenti, nessuno dei quali ha saputo dare regole. Regole ed esempio, è qui il binomio vincente!
Citazione
0 #253 mirella 2017-09-10 13:20
Citazione Carla R.:
Citazione Luigi:
Citazione cristina:
Sono sempre più aggressivi gli stalker contro le donne, chi con una motivazione che vorrebbe impedire lo sciogliersi di un matrimono o di un'unione, tante volte per pura e semplice paranoia, mania di possesso,e il considerare la donna un oggetto di proprietà che si vuol distruggere al posto di perderlo. Manca l'equilibrio, il raziocinio, mancano esempi sociali, buona educazione, rispetto degli altri e rispetto di se stessi. C'è molto da fare, al di là delle pene restrittive, che sono efficaci in molti dei casi, ma non sono tutto. Dovremmo ragionare meglio e di più su questo aspetto dei rapporti tra uomo e donna, a partire dalle famiglie, gli esempi in casa, dalla scuola.

La prevenzione deve partire dalle istituzioni e raggiungere in quanto a norme comportamentali chi è più debole e indifeso. Ben vengano strade presidiate e video riprese in ogni strada, ma la prudenza va esercitata sempre e comunque. Per donne e uomini non è più tempo di andare in giro da soli per strade isolate. L'esempio di Rimini dimostra come si è tutti in pericolo. C'è troppa feccia che gira in cerca di vittime, e purtroppo tempo che si debba rivedere il senso comune della autotutela. Non mettersi in situazioni di rischio è il primo dovere per ogni cittadino. Il resto lo devono fare le forze dell'ordine, M come si dice? Aiutati che Dio ti aiuta.


E' diventato troppo facile concedere fiducia agli sconosciuti e trovarsi male perché gli agnelli si travestono da lupi. I due carabinieri che hanno abusato di due ragazze americane hanno infangato l'onore dell'arma, e il loro atto criminoso è ancora più riprovevole perché le ragazze avevano bevuto e si trovavano in condizioni di debolezza. Ha detto bene la ministra Pinotti: si tratta di un caso di una gravità inaudita. I due carabiniei avranno una punizione esemplare, e in seguito a questo episodio mi auguro che molte donne usino cautele evitando di farsi accompgnare a casa da sconosciuti, carabinieri o no.


Secondo me oltre ai consigli di prudenza dobbiamo tutti insieme chiederci e capire che cosa c'è di sbagliato nei rapporti tra uomo e donne, e da che cosa deriva la mercificazione del corpo delle donne, la completa ignoranza delle norme civili sul rispetto, il controllo dei propri impulsi e la doverosa stima tra pari. Saranno gli esempi in famiglia? La scoperta distribuzione del corpo femminile gratuita dei mass media? Cosa? Cosa è l'elemento di disordime etico che spinge verso il basso la morale e il decoro dei violenti?
Citazione
0 #252 Carla R. 2017-09-10 13:06
Citazione Luigi:
Citazione cristina:
Sono sempre più aggressivi gli stalker contro le donne, chi con una motivazione che vorrebbe impedire lo sciogliersi di un matrimono o di un'unione, tante volte per pura e semplice paranoia, mania di possesso,e il considerare la donna un oggetto di proprietà che si vuol distruggere al posto di perderlo. Manca l'equilibrio, il raziocinio, mancano esempi sociali, buona educazione, rispetto degli altri e rispetto di se stessi. C'è molto da fare, al di là delle pene restrittive, che sono efficaci in molti dei casi, ma non sono tutto. Dovremmo ragionare meglio e di più su questo aspetto dei rapporti tra uomo e donna, a partire dalle famiglie, gli esempi in casa, dalla scuola.

La prevenzione deve partire dalle istituzioni e raggiungere in quanto a norme comportamentali chi è più debole e indifeso. Ben vengano strade presidiate e video riprese in ogni strada, ma la prudenza va esercitata sempre e comunque. Per donne e uomini non è più tempo di andare in giro da soli per strade isolate. L'esempio di Rimini dimostra come si è tutti in pericolo. C'è troppa feccia che gira in cerca di vittime, e purtroppo tempo che si debba rivedere il senso comune della autotutela. Non mettersi in situazioni di rischio è il primo dovere per ogni cittadino. Il resto lo devono fare le forze dell'ordine, M come si dice? Aiutati che Dio ti aiuta.


E' diventato troppo facile concedere fiducia agli sconosciuti e trovarsi male perché gli agnelli si travestono da lupi. I due carabinieri che hanno abusato di due ragazze americane hanno infangato l'onore dell'arma, e il loro atto criminoso è ancora più riprovevole perché le ragazze avevano bevuto e si trovavano in condizioni di debolezza. Ha detto bene la ministra Pinotti: si tratta di un caso di una gravità inaudita. I due carabiniei avranno una punizione esemplare, e in seguito a questo episodio mi auguro che molte donne usino cautele evitando di farsi accompgnare a casa da sconosciuti, carabinieri o no.
Citazione
0 #251 Luigi 2017-08-28 06:40
Citazione cristina:
Sono sempre più aggressivi gli stalker contro le donne, chi con una motivazione che vorrebbe impedire lo sciogliersi di un matrimono o di un'unione, tante volte per pura e semplice paranoia, mania di possesso,e il considerare la donna un oggetto di proprietà che si vuol distruggere al posto di perderlo. Manca l'equilibrio, il raziocinio, mancano esempi sociali, buona educazione, rispetto degli altri e rispetto di se stessi. C'è molto da fare, al di là delle pene restrittive, che sono efficaci in molti dei casi, ma non sono tutto. Dovremmo ragionare meglio e di più su questo aspetto dei rapporti tra uomo e donna, a partire dalle famiglie, gli esempi in casa, dalla scuola.

La prevenzione deve partire dalle istituzioni e raggiungere in quanto a norme comportamentali chi è più debole e indifeso. Ben vengano strade presidiate e video riprese in ogni strada, ma la prudenza va esercitata sempre e comunque. Per donne e uomini non è più tempo di andare in giro da soli per strade isolate. L'esempio di Rimini dimostra come si è tutti in pericolo. C'è troppa feccia che gira in cerca di vittime, e purtroppo tempo che si debba rivedere il senso comune della autotutela. Non mettersi in situazioni di rischio è il primo dovere per ogni cittadino. Il resto lo devono fare le forze dell'ordine, M come si dice? Aiutati che Dio ti aiuta.
Citazione
0 #250 simonetta 2017-08-13 10:26
Citazione cristina:
Sono sempre più aggressivi gli stalker contro le donne, chi con una motivazione che vorrebbe impedire lo sciogliersi di un matrimono o di un'unione, tante volte per pura e semplice paranoia, mania di possesso,e il considerare la donna un oggetto di proprietà che si vuol distruggere al posto di perderlo. Manca l'equilibrio, il raziocinio, mancano esempi sociali, buona educazione, rispetto degli altri e rispetto di se stessi. C'è molto da fare, al di là delle pene restrittive, che sono efficaci in molti dei casi, ma non sono tutto. Dovremmo ragionare meglio e di più su questo aspetto dei rapporti tra uomo e donna, a partire dalle famiglie, gli esempi in casa, dalla scuola.

Ma l'avete letta la sentenza che stabilisce una distanza di 3 (tre) metri tra lo stalker e la sua vittima? Quante cose si possono fare a tre metri? E non contiamo la pressione psicologica di stare a così poca distanza da un uomo oppressivo e violento? Non capisco, che qualcuno spieghi il senso di tutto questo.
Citazione
0 #249 cristina 2017-08-12 07:34
Sono sempre più aggressivi gli stalker contro le donne, chi con una motivazione che vorrebbe impedire lo sciogliersi di un matrimono o di un'unione, tante volte per pura e semplice paranoia, mania di possesso,e il considerare la donna un oggetto di proprietà che si vuol distruggere al posto di perderlo. Manca l'equilibrio, il raziocinio, mancano esempi sociali, buona educazione, rispetto degli altri e rispetto di se stessi. C'è molto da fare, al di là delle pene restrittive, che sono efficaci in molti dei casi, ma non sono tutto. Dovremmo ragionare meglio e di più su questo aspetto dei rapporti tra uomo e donna, a partire dalle famiglie, gli esempi in casa, dalla scuola.
Citazione
0 #248 Vittorio 2017-07-26 06:57
Citazione cristina:
Ogni tanto una buona idea! La ministra Roberta Pinotti ha proposto di riaprire il servizio civile obbligatorio come forma di leva civile per utilizzare i giovani per la sicurezza sociale Questa è più che una buona idea che ha già aperture in Europa (Francia e Svezia). Utilità sociale e sicurezza che ben possono aiutare l'occupazione di giovani in situazioni in cui la disciplina, l'educazione, il coraggio, l'abnegazione siano insegnati e appresi.


Confido in questo tipo di soluzioni e altre di impieghi pubblici della forza di lavoro giovanile, per formare alle regole e per ottenere servizi e controlli sulla cosa comune. Per esempio in questo periodo il monitoraggio dei boschi, in prevenzione antincendio. E un anno di ingaggio a turno darebbe risorse umane e ricadure sull'occupazion e temporeanea, ma pur sempre di slancio per l'economia. Poiché intendo che i giovani ingaggiati siano pagati. E chi è pagato poi spende.
Citazione

Aggiungi commento

I commenti sono soggetti a moderazione prima di essere pubblicati; è altrimenti possibile avere la pubblicazione immediata dei propri commenti registrandosi ed effettuando il login.


Codice di sicurezza
Aggiorna