Stampa

Commenti Generici

Scritto da Super User. Postato in Commenti

Spazio per commenti generici e discussioni libere.

Commenti   

0 #347 mariella 2020-08-04 20:26
Passi indietro se ne sono fatti anche troppo in questo periodo di chiusura in casa delle donne per covid19, ma che paesi europei, e poi la Turchia chiedono di uscire dalla convenzione di Istanbul è un vergogna inconcepibili in menti con almeno un briciolo di civiltà.
Citazione
0 #346 Vittorio 2020-06-05 16:43
Citazione Ponzielli:
Citazione Vittorio:
Citazione mariella:
Citazione Tiziana:
Citazione Luigi:
La donna è apparentemente considerata in termini di parità: emancipazione, libertà di agire, incarichi importanti, ma è solo un comportamento di facciata, solo un mettere in vetrina belle intenzioni, però se devo basarmi sui pareri della gente che mi circonda è sempre presente una certa rivalità nutrita da chi non riesce a mettersi sullo stesso piano di una donna. A volte per senso di inferiorità a volte per senso di superiorità. La cultura scolastica, le buone letture, la frequentazione e la fiducia che deve nascere spontanea, ma anche essere incentivata dalle famiglie e dai buoni maestri, hanno l'importante compito di tracciare un percorso. Di anni ce ne vorranno forse decine e decine. Ma chi ha responsabilità sociali e ruoli educativi se li deve assumere tutti.


Letteratura e scuola possono aiutare ma il perno è dentro la famiglia dove esempi di rispetto e stima del ruolo femminile danno l'impronta su cui si muovono i passi del futuro. I supporti culturali, l'educazione scolastica, i buoni programmi tv coadiuvano; tuttavia è la famiglia il terreno di coltura essenziale per dare origine a uomini e donne migliori.


Quello che è condivisibile è l'auspicio che la cultura cambi il mondo (insieme alla bellezza). Poi la libertà femminile che bisogna assicurare, anche in questi tempi in cui la condivisione della casa a cui si è costretti per il coronavirus porta ad aumentare i rischi di subire violenza.


Noi uomini abbiamo un'opportunità adesso di dimostrare il valore della solidarietà e il rispetto verso le nostre donne. Facciamo che la quarantena non sia solo un sobbarcare le madri di famiglia di tutti i compiti di gestione aumentata della quotidianità. Insomma diamo una mano, con i figli e nei ruoli faticosi di ogni giorno.

Il tuo encomiabile appello, caro Vittorio, non ha funzionato. Ma grazie per le buone intenzooni, è evidente che prevale la mala educazione di chi è abituato ad essere servito e riverito senza muovere una paglia!

Potresti aver ragione, ma io confido nel ripensamento di chi oggi legge e non ti si fila per niente, domani chi lo sa... i semini crescono nella coscienza di chi non è del tutto stupido.
Citazione
0 #345 Ponzielli 2020-05-20 19:33
Citazione Vittorio:
Citazione mariella:
Citazione Tiziana:
Citazione Luigi:
La donna è apparentemente considerata in termini di parità: emancipazione, libertà di agire, incarichi importanti, ma è solo un comportamento di facciata, solo un mettere in vetrina belle intenzioni, però se devo basarmi sui pareri della gente che mi circonda è sempre presente una certa rivalità nutrita da chi non riesce a mettersi sullo stesso piano di una donna. A volte per senso di inferiorità a volte per senso di superiorità. La cultura scolastica, le buone letture, la frequentazione e la fiducia che deve nascere spontanea, ma anche essere incentivata dalle famiglie e dai buoni maestri, hanno l'importante compito di tracciare un percorso. Di anni ce ne vorranno forse decine e decine. Ma chi ha responsabilità sociali e ruoli educativi se li deve assumere tutti.


Letteratura e scuola possono aiutare ma il perno è dentro la famiglia dove esempi di rispetto e stima del ruolo femminile danno l'impronta su cui si muovono i passi del futuro. I supporti culturali, l'educazione scolastica, i buoni programmi tv coadiuvano; tuttavia è la famiglia il terreno di coltura essenziale per dare origine a uomini e donne migliori.


Quello che è condivisibile è l'auspicio che la cultura cambi il mondo (insieme alla bellezza). Poi la libertà femminile che bisogna assicurare, anche in questi tempi in cui la condivisione della casa a cui si è costretti per il coronavirus porta ad aumentare i rischi di subire violenza.


Noi uomini abbiamo un'opportunità adesso di dimostrare il valore della solidarietà e il rispetto verso le nostre donne. Facciamo che la quarantena non sia solo un sobbarcare le madri di famiglia di tutti i compiti di gestione aumentata della quotidianità. Insomma diamo una mano, con i figli e nei ruoli faticosi di ogni giorno.

Il tuo encomiabile appello, caro Vittorio, non ha funzionato. Ma grazie per le buone intenzioni, è evidente che prevale la mala educazione di chi è abituato ad essere servito e riverito senza muovere una paglia!
Citazione
0 #344 Vittorio 2020-05-17 15:17
Citazione mariella:
Citazione Tiziana:
Citazione Luigi:
La donna è apparentemente considerata in termini di parità: emancipazione, libertà di agire, incarichi importanti, ma è solo un comportamento di facciata, solo un mettere in vetrina belle intenzioni, però se devo basarmi sui pareri della gente che mi circonda è sempre presente una certa rivalità nutrita da chi non riesce a mettersi sullo stesso piano di una donna. A volte per senso di inferiorità a volte per senso di superiorità. La cultura scolastica, le buone letture, la frequentazione e la fiducia che deve nascere spontanea, ma anche essere incentivata dalle famiglie e dai buoni maestri, hanno l'importante compito di tracciare un percorso. Di anni ce ne vorranno forse decine e decine. Ma chi ha responsabilità sociali e ruoli educativi se li deve assumere tutti.


Letteratura e scuola possono aiutare ma il perno è dentro la famiglia dove esempi di rispetto e stima del ruolo femminile danno l'impronta su cui si muovono i passi del futuro. I supporti culturali, l'educazione scolastica, i buoni programmi tv coadiuvano; tuttavia è la famiglia il terreno di coltura essenziale per dare origine a uomini e donne migliori.


Quello che è condivisibile è l'auspicio che la cultura cambi il mondo (insieme alla bellezza). Poi la libertà femminile che bisogna assicurare, anche in questi tempi in cui la condivisione della casa a cui si è costretti per il coronavirus porta ad aumentare i rischi di subire violenza.


Si è visto com'è difficile gestire la vita familiare in questo periodo di chiusura, e di più le donne maltrattate vanno protette. Secondo me c'è poca divulgazione dei numeri a cui le donne possono rivolgersi anche in questo periodo. A partire dal 1522, il servizio pubblico promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministr, poi la Casa delle donne. Ce n'è ina in ogni città. Molte non hanno questio tipo di informazioni e andrebbero aumentati gli avvisi con la pubblicità-prog resso.
Citazione
0 #343 mariella 2020-05-07 08:00
Come testimonianza diretta, per quel che vedo in casa, l'insegnamento a distanza è una nuova occasione di aumentare le capacità di studio dei ragazzi. So che in molte scuole mancano i computer, a casa alcune famiglie non hanno neanche un tablet, ma fare di necessità virtù è il primo degli insegnamenti che scatururanno da questa esperienza. Soprattutto per il valore che viene a significare il computer, il telefono, o qualsiasi mezzi di connessione: non più un vacuo mezzo per nutrire il proprio narcisismo, ma un prezioso importante mezzo per studiare e crescere, culturalmente e umanamente.
Citazione
0 #342 simonetta 2020-04-06 15:24
Citazione mariella:
Citazione Tiziana:
Citazione Luigi:
La donna è apparentemente considerata in termini di parità: emancipazione, libertà di agire, incarichi importanti, ma è solo un comportamento di facciata, solo un mettere in vetrina belle intenzioni, però se devo basarmi sui pareri della gente che mi circonda è sempre presente una certa rivalità nutrita da chi non riesce a mettersi sullo stesso piano di una donna. A volte per senso di inferiorità a volte per senso di superiorità. La cultura scolastica, le buone letture, la frequentazione e la fiducia che deve nascere spontanea, ma anche essere incentivata dalle famiglie e dai buoni maestri, hanno l'importante compito di tracciare un percorso. Di anni ce ne vorranno forse decine e decine. Ma chi ha responsabilità sociali e ruoli educativi se li deve assumere tutti.


Letteratura e scuola possono aiutare ma il perno è dentro la famiglia dove esempi di rispetto e stima del ruolo femminile danno l'impronta su cui si muovono i passi del futuro. I supporti culturali, l'educazione scolastica, i buoni programmi tv coadiuvano; tuttavia è la famiglia il terreno di coltura essenziale per dare origine a uomini e donne migliori.


Quello che è condivisibile è l'auspicio che la cultura cambi il mondo (insieme alla bellezza). Poi la libertà femminile che bisogna assicurare, anche in questi tempi in cui la condivisione della casa a cui si è costretti per il coronavirus porta ad aumentare i rischi di subire violenza.


La preoccupazione di questi tempi in quarantena va a tutte le donne costrette a restare a casa con mariti prepotenti e violenti. Sembra che i casi stanno aumentando, e nel disagio di una vita da reclusa molte donne si trovano a vivere vere e proprie tragedie. Bisognerebbe potenziare i controlli e velocizzare li interventi. Sarebbe il caso di prendere esempio da FRANCIA e SPAGNA che ospita il albergo le donne che costrette alla quarantena subiscono violenza.
Citazione
0 #341 Vittorio 2020-03-30 15:16
Citazione mariella:
Citazione Tiziana:
Citazione Luigi:
La donna è apparentemente considerata in termini di parità: emancipazione, libertà di agire, incarichi importanti, ma è solo un comportamento di facciata, solo un mettere in vetrina belle intenzioni, però se devo basarmi sui pareri della gente che mi circonda è sempre presente una certa rivalità nutrita da chi non riesce a mettersi sullo stesso piano di una donna. A volte per senso di inferiorità a volte per senso di superiorità. La cultura scolastica, le buone letture, la frequentazione e la fiducia che deve nascere spontanea, ma anche essere incentivata dalle famiglie e dai buoni maestri, hanno l'importante compito di tracciare un percorso. Di anni ce ne vorranno forse decine e decine. Ma chi ha responsabilità sociali e ruoli educativi se li deve assumere tutti.


Letteratura e scuola possono aiutare ma il perno è dentro la famiglia dove esempi di rispetto e stima del ruolo femminile danno l'impronta su cui si muovono i passi del futuro. I supporti culturali, l'educazione scolastica, i buoni programmi tv coadiuvano; tuttavia è la famiglia il terreno di coltura essenziale per dare origine a uomini e donne migliori.


Quello che è condivisibile è l'auspicio che la cultura cambi il mondo (insieme alla bellezza). Poi la libertà femminile che bisogna assicurare, anche in questi tempi in cui la condivisione della casa a cui si è costretti per il coronavirus porta ad aumentare i rischi di subire violenza.


Noi uomini abbiamo un'opportunità adesso di dimostrare il valore della solidarietà e il rispetto verso le nostre donne. Facciamo che la quarantena non sia solo un sobbarcare le madri di famiglia di tutti i compiti di gestione aumentata della quotidianità. Insomma diamo una mano, con i figli e nei ruoli faticosi di ogni giorno.
Citazione
0 #340 mariella 2020-03-19 19:57
Citazione Tiziana:
Citazione Luigi:
La donna è apparentemente considerata in termini di parità: emancipazione, libertà di agire, incarichi importanti, ma è solo un comportamento di facciata, solo un mettere in vetrina belle intenzioni, però se devo basarmi sui pareri della gente che mi circonda è sempre presente una certa rivalità nutrita da chi non riesce a mettersi sullo stesso piano di una donna. A volte per senso di inferiorità a volte per senso di superiorità. La cultura scolastica, le buone letture, la frequentazione e la fiducia che deve nascere spontanea, ma anche essere incentivata dalle famiglie e dai buoni maestri, hanno l'importante compito di tracciare un percorso. Di anni ce ne vorranno forse decine e decine. Ma chi ha responsabilità sociali e ruoli educativi se li deve assumere tutti.


Letteratura e scuola possono aiutare ma il perno è dentro la famiglia dove esempi di rispetto e stima del ruolo femminile danno l'impronta su cui si muovono i passi del futuro. I supporti culturali, l'educazione scolastica, i buoni programmi tv coadiuvano; tuttavia è la famiglia il terreno di coltura essenziale per dare origine a uomini e donne migliori.


Quello che è condivisibile è l'auspicio che la cultura cambi il mondo (insieme alla bellezza). Poi la libertà femminile che bisogna assicurare, anche in questi tempi in cui la condivisione della casa a cui si è costretti per il coronavirus porta ad aumentare i rischi di subire violenza.
Citazione
0 #339 Tiziana 2020-03-07 08:28
Citazione Luigi:
La donna è apparentemente considerata in termini di parità: emancipazione, libertà di agire, incarichi importanti, ma è solo un comportamento di facciata, solo un mettere in vetrina belle intenzioni, però se devo basarmi sui pareri della gente che mi circonda è sempre presente una certa rivalità nutrita da chi non riesce a mettersi sullo stesso piano di una donna. A volte per senso di inferiorità a volte per senso di superiorità. La cultura scolastica, le buone letture, la frequentazione e la fiducia che deve nascere spontanea, ma anche essere incentivata dalle famiglie e dai buoni maestri, hanno l'importante compito di tracciare un percorso. Di anni ce ne vorranno forse decine e decine. Ma chi ha responsabilità sociali e ruoli educativi se li deve assumere tutti.


Letteratura e scuola possono aiutare ma il perno è dentro la famiglia dove esempi di rispetto e stima del ruolo femminile danno l'impronta su cui si muovono i passi del futuro. I supporti culturali, l'educazione scolastica, i buoni programmi tv coadiuvano; tuttavia è la famiglia il terreno di coltura essenziale per dare origine a uomini e donne migliori.
Citazione
0 #338 rosaria 2020-03-05 20:27
Citazione Tiziana:
Citazione Luigi:
La donna è apparentemente considerata in termini di parità: emancipazione, libertà di agire, incarichi importanti, ma è solo un comportamento di facciata, solo un mettere in vetrina belle intenzioni, però se devo basarmi sui pareri della gente che mi circonda è sempre presente una certa rivalità nutrita da chi non riesce a mettersi sullo stesso piano di una donna. A volte per senso di inferiorità a volte per senso di superiorità. La cultura scolastica, le buone letture, la frequentazione e la fiducia che deve nascere spontanea, ma anche essere incentivata dalle famiglie e dai buoni maestri, hanno l'importante compito di tracciare un percorso. Di anni ce ne vorranno forse decine e decine. Ma chi ha responsabilità sociali e ruoli educativi se li deve assumere tutti.


Guardiamoci intorno e ci verrà agli occhi il degrado sociale in tutti i settori. La qualità umana dell'esisenzxa sta degenerando e le azioni contro le donne sono la punta dell'iceberg di una perdita del senso della vita. La ricetta per uscirne non la conosciamo, oppure la applichiamo troppo tardi, La pianta va curata da piccola e invece crescono uomini e donne prive di principi e indirizzate ai soli beni materiali.


Vedi bene dalle ultime ricerche pubblicate che il tema è globale, e non solo si va a ritroso come i gamberi purtroppo.!
Citazione
0 #337 mariella 2020-02-16 18:42
Citazione renata c.:
Citazione Ponzielli:
E' polemica sulla prescrizione, ma serve la chiarezza di dire che esiste una tipologia di delitti che non può essere prescritta, e poi come afferma Travaglio, con il quale non sempre sono d'accordo, si tratta di una concessione di beneficio elitario, perché il poveraccio non ha soldi, avvocati per "lavorare" sui rinvii dei processi e quindi ottenere la prescrizione. Si deve distinguere tra reati e reati. Quelli amministrativi sono un conto, quelli delittuosi devono essere perseguiti fino in fondo. Naturalmente le forze di governo devono fare il massimo per accorciare i tempi della giustizia,anche civile.


A me sembra che giocano un po' troppo sulla prescrizione. Con tutte le donne uccise non è ammissibile rischiare che qualcuno resti impunito per la scadenza dei termini. La Certezza della pena è un deterrente a cui non si può rinunciare.


Ci preoccupiamo se una delle centinaia di donne uccise abbia o no avuto giustizia invece di fare tanta manfrina contro la legge che impedisce la prescrizione dopo una condanna al primo grado? A me pare garantismo da quattro soldi
Citazione
0 #336 renata c. 2020-02-07 16:20
Citazione Ponzielli:
E' polemica sulla prescrizione, ma serve la chiarezza di dire che esiste una tipologia di delitti che non può essere prescritta, e poi come afferma Travaglio, con il quale non sempre sono d'accordo, si tratta di una concessione di beneficio elitario, perché il poveraccio non ha soldi, avvocati per "lavorare" sui rinvii dei processi e quindi ottenere la prescrizione. Si deve distinguere tra reati e reati. Quelli amministrativi sono un conto, quelli delittuosi devono essere perseguiti fino in fondo. Naturalmente le forze di governo devono fare il massimo per accorciare i tempi della giustizia,anche civile.


A me sembra che giocano un po' troppo sulla prescrizione. Con tutte le donne uccise non è ammissibile rischiare che qualcuno resti impunito per la scadenza dei termini. La Certezza della pena è un deterrente a cui non si può rinunciare.
Citazione
0 #335 Ferrauti 2020-01-13 18:08
Citazione Tiziana:
Citazione Luigi:
La donna è apparentemente considerata in termini di parità: emancipazione, libertà di agire, incarichi importanti, ma è solo un comportamento di facciata, solo un mettere in vetrina belle intenzioni, però se devo basarmi sui pareri della gente che mi circonda è sempre presente una certa rivalità nutrita da chi non riesce a mettersi sullo stesso piano di una donna. A volte per senso di inferiorità a volte per senso di superiorità. La cultura scolastica, le buone letture, la frequentazione e la fiducia che deve nascere spontanea, ma anche essere incentivata dalle famiglie e dai buoni maestri, hanno l'importante compito di tracciare un percorso. Di anni ce ne vorranno forse decine e decine. Ma chi ha responsabilità sociali e ruoli educativi se li deve assumere tutti.


Guardiamoci intorno e ci verrà agli occhi il degrado sociale in tutti i settori. La qualità umana dell'esisenzxa sta degenerando e le azioni contro le donne sono la punta dell'iceberg di una perdita del senso della vita. La ricetta per uscirne non la conosciamo, oppure la applichiamo troppo tardi, La pianta va curata da piccola e invece crescono uomini e donne prive di principi e indirizzate ai soli beni materiali.


Posso condividere l'idea che l'educazione è il concime per far crescere i figli in modo sano, però sono troppi gli elementi che incidono e li distolgono dalla retta via. Quando saremo capaci di distaccarci, prima noi adulti, da tante effimere sirene che attirano verso una felicità virtuale, allora le nuove generazioni ci imiteranni.
Citazione
0 #334 Tiziana 2020-01-09 09:02
Citazione Luigi:
La donna è apparentemente considerata in termini di parità: emancipazione, libertà di agire, incarichi importanti, ma è solo un comportamento di facciata, solo un mettere in vetrina belle intenzioni, però se devo basarmi sui pareri della gente che mi circonda è sempre presente una certa rivalità nutrita da chi non riesce a mettersi sullo stesso piano di una donna. A volte per senso di inferiorità a volte per senso di superiorità. La cultura scolastica, le buone letture, la frequentazione e la fiducia che deve nascere spontanea, ma anche essere incentivata dalle famiglie e dai buoni maestri, hanno l'importante compito di tracciare un percorso. Di anni ce ne vorranno forse decine e decine. Ma chi ha responsabilità sociali e ruoli educativi se li deve assumere tutti.


Guardiamoci intorno e ci verrà agli occhi il degrado sociale in tutti i settori. La qualità umana dell'esisenzxa sta degenerando e le azioni contro le donne sono la punta dell'iceberg di una perdita del senso della vita. La ricetta per uscirne non la conosciamo, oppure la applichiamo troppo tardi, La pianta va curata da piccola e invece crescono uomini e donne prive di principi e indirizzate ai soli beni materiali.
Citazione
0 #333 Luigi 2019-12-22 08:09
La donna è apparentemente considerata in termini di parità: emancipazione, libertà di agire, incarichi importanti, ma è solo un comportamento di facciata, solo un mettere in vetrina belle intenzioni, però se devo basarmi sui pareri della gente che mi circonda è sempre presente una certa rivalità nutrita da chi non riesce a mettersi sullo stesso piano di una donna. A volte per senso di inferiorità a volte per senso di superiorità. La cultura scolastica, le buone letture, la frequentazione e la fiducia che deve nascere spontanea, ma anche essere incentivata dalle famiglie e dai buoni maestri, hanno l'importante compito di tracciare un percorso. Di anni ce ne vorranno forse decine e decine. Ma chi ha responsabilità sociali e ruoli educativi se li deve assumere tutti.
Citazione
0 #332 Ponzielli 2019-12-07 08:05
E' polemica sulla prescrizione, ma serve la chiarezza di dire che esiste una tipologia di delitti che non può essere prescritta, e poi come afferma Travaglio, con il quale non sempre sono d'accordo, si tratta di una concessione di beneficio elitario, perché il poveraccio non ha soldi, avvocati per "lavorare" sui rinvii dei processi e quindi ottenere la prescrizione. Si deve distinguere tra reati e reati. Quelli amministrativi sono un conto, quelli delittuosi devono essere perseguiti fino in fondo. Naturalmente le forze di governo devono fare il massimo per accorciare i tempi della giustizia,anche civile.
Citazione
0 #331 mariella 2019-11-30 21:18
Citazione Vittorio:
Citazione Tiziana:
Mi sconcerta, anzi mi irrita molto la sentenza dei giudici di Barcellona in spagna che non ritengono si tratti di stupro quando 5 persone (ripeto 5 persone!) abusano di una ragazza 14enne che in "stato di incoscienza" e sotto l’effetto di alcol e droghe non avrebbe opposto resistenza. E' un assurdo modo di ragionare! Per me in quese circostanze le pene dovrebbero essere non ridotte, ma raddoppiate!


Sono le discrezionalità che qualche volta con le critiche vengono rincondotte a ripensamenti. E' il caso della sentenza in cassazione che annulla la giustificazione della "tempesta emotiva" per un assassinio: bologna.repubblica.it/.../...


Ma è ancora peggiore il caso di Martina Rossi dove il reato per coloro i quali sono stati causa della sua morte, avvenuta in Spagna, in seguito a un tentativo di stupro, è andato prescritto. Ma se questa è giustizia!!!
Citazione
0 #330 Domenico 2019-11-13 17:26
Nella nostra ditta siamo molto solidali al tema della violenza contro le donne. Troppo spesso, purtroppo, siamo costretti ad intervenire in caso di decesso di donne che hanno subito una violenza mortale. Cha la donna sia considerata molto spesso ancora oggi come una "proprietà" di un uomo (fidanzato o marito) è purtroppo un dato di fatto. La strada per raggiungere il rispetto totale dell'essere donna è ancora lunga, ma una parte è già stata percorsa.
Citazione
0 #329 Vittorio 2019-11-10 10:41
Citazione Tiziana:
Mi sconcerta, anzi mi irrita molto la sentenza dei giudici di Barcellona in spagna che non ritengono si tratti di stupro quando 5 persone (ripeto 5 persone!) abusano di una ragazza 14enne che in "stato di incoscienza" e sotto l’effetto di alcol e droghe non avrebbe opposto resistenza. E' un assurdo modo di ragionare! Per me in quese circostanze le pene dovrebbero essere non ridotte, ma raddoppiate!


Sono le discrezionalità che qualche volta con le critiche vengono rincondotte a ripensamenti. E' il caso della sentenza in cassazione che annulla la giustificazione della "tempesta emotiva" per un assassinio: bologna.repubblica.it/.../...
Citazione
0 #328 Tiziana 2019-11-03 08:17
Mi sconcerta, anzi mi irrita molto la sentenza dei giudici di Barcellona in spagna che non ritengono si tratti di stupro quando 5 persone (ripeto 5 persone!) abusano di una ragazza 14enne che in "stato di incoscienza" e sotto l’effetto di alcol e droghe non avrebbe opposto resistenza. E' un assurdo modo di ragionare! Per me in quese circostanze le pene dovrebbero essere non ridotte, ma raddoppiate!
Citazione
0 #327 renata c. 2019-10-15 08:54
Come giudicare il fatto che solo poche intellettuali abbiano sentito il bisogno di sostenere le donne curde. Lo ha fatto Dacia Maraini con un bell'articolo. E le altre?
Citazione
0 #326 Tiziana 2019-10-09 09:57
Mah, è vero, scorre a rilento la conquista degli spazi per le donne, ma comunque scorre, ed è inesorabile. Non facciamoci accorgere quanto siamo brave! Occorre agire di strategia. Ciao ragazze!
Citazione
0 #325 Ponzielli 2019-09-05 19:53
Il nuovo governo è tutto da verificare, e immagino che potrà essere una corsa ad ostacoli. Saluto però con favore le 7 donne ministro. Un grande in bocca al lupo a tutte! Virginia P.
Citazione
0 #324 cristina 2019-08-21 09:00
Quanto protagonismo maschile in questa crisi di governo! Parlamentari che si son parlati addosso per ore. A parte qualche raro intervento di esponenti donne è stato il trionfo del maschilismo. Manca la saggezza femminile, manca il guardare lontano con progetti innovativi e vicini a temi reali. Mi è sembrato il tripudio di una politica stanca e senza veri obiettivi sociali.
Citazione

Aggiungi commento

I commenti sono soggetti a moderazione prima di essere pubblicati; è altrimenti possibile avere la pubblicazione immediata dei propri commenti registrandosi ed effettuando il login.


Codice di sicurezza
Aggiorna