Stampa

L’Egitto post-rivoluzione visto dalle donne

Scritto da Euronews. Postato in Euronews

Le donne sono state in prima linea nella rivoluzione egiziana. Ma la loro voce sarà ascoltata nel nuovo Egitto? O saranno di nuovo ai margini, in un Paese che resta conservatore? Ne parliamo in Reporter di questa settimana.

Da gennaio a novembre. Le due fasi della rivoluzione egiziana hanno un comune denominatore: l’ormai celebre piazza Tahrir. Lì l...

Stampa

Promuovere l’istruzione femminile | euronews, learning world

Scritto da Euronews. Postato in Euronews

In alcuni Paesi in via di sviluppo le ragazzine hanno raramente l’opportunità di completare la scuola. Questa settimana Learning World si occupa di iniziative che puntano a colmare questa lacuna. Siamo stati in Senegal e in Bangladesh e abbiamo anche parlato con Carrol Bellamy, ex direttrice dell’Unicef, per analizzare questo problema e le solu...

Stampa

Il Parlamento Ue vuole aiutare le madri sole

Scritto da Euronews. Postato in Euronews

L’Unione europea deve fare di più per aiutare le madri single, una categoria in crescita costante nei paesi più industrializzati.

Le famiglie monoparentali, già particolarmente esposte alla precarietà del mondo del lavoro, sono state rese più vulnerabili per gli effetti della crisi economica. In una risoluzione approvata dal Parlamento europeo, si e...

Stampa

La Libia va verso la sharia?

Scritto da Euronews. Postato in Euronews

Per parlare di sharia e dei timori che solleva, siamo collegati con un esperto di Islam, Eric Chaumont. Euronews: Le nuove autorità libiche hanno dichiarato di voler imporre la sharia. Ci puo’ spiegare in poche parole in cosa consista la sharia? Chaumont: Ci sono molti equivoci a questo proposito. La sharia è letteralmente la via, ovvero la legge,...

Stampa

La legge della Sharia e la Libia

Scritto da Diritti delle donne | euronews. Postato in Euronews

Per la maggior parte degli occidentali l’immagine della Sharia è questa: lapidazioni, violenze, violazioni dei diritti delle donne. La sola parola, che significa ‘cammino per rispettare le legge di Dio’, fa paura. Per questo l’annuncio di Jalil durante le celabrazioni di Bengasi, dopo la morte di Gheddafi, ha suscitato inquietudine nel mondo occide...