Stampa

“Donne di conforto”, Giappone si scusa con Corea del Sud

Scritto da Euronews. Postato in Euronews

Lunedí 28 dicembre è stato trovato un accordo tra “Corea del Sud e Giappone” http://it.euronews.com/2015/11/02/summit-corea-del-sud-giappone-abe-superare-il-nodo-delle-donne-di-conforto/, in cui si riconosce l’ingiustizia subita da ragazze coreane e cinesi costrette a prostituirsi per i soldati dell’esercito imperiale nipponico tra il 1931 e il 194...

Stampa

India, abbassata a 16 anni l’imputabilità per reati sessuali

Scritto da Euronews. Postato in Euronews

This is one of our latest news videos on a developing story from our news bulletin.

As part of our policy to bring you the latest images and breaking news as soon we get them, we post videos without the accompanying text.

A written version for all major news stories will be added in later updates of the site....

Stampa

Arabia Saudita: donne alle urne per la prima volta

Scritto da Euronews. Postato in Euronews

Candidate ed elettrici compiono un primo timido passo verso l’eliminazione delle restrizioni alle donne, in linea con la rigorosa appplicazione della legge islamica. Sorprendentemente l’Arabia saudita non è l’unico paese: c’è ancora un altro stato nel mondo in cui le donne non sono mai state in grado di esprimere un voto: Città del Vaticano.

Sono...

Stampa

L’Arabia Saudita elegge le prime politiche donne

Scritto da Euronews. Postato in Euronews

Sono almeno otto le donne saudite elette nella storica tornata amministrativa di sabato. Per la prima volta, le signore hanno potuto votare e candidarsi e, secondo i primi dati, in due hanno ottenuto il seggio nel consiglio comunale del governatorato di Ihsaa e altrettante in quello di Tobouk e della Mecca. Hanno partecipato al voto, quasi tutte...

Stampa

Donne al voto per la prima volta in Arabia Saudita

Scritto da Euronews. Postato in Euronews

In seggi rigorosamente separati dagli uomini, queste donne sono le prime a votare nella storia dell’Arabia Saudita. Un’elezione amministrativa che vede anche 865 candidate. Contro di loro – per aggiudicarsi due terzi dei 284 seggi – un esercito di 5.300 candidati e un ulteriore svantaggio: il divieto di tenere comizi e iniziative elettorali in cui...