Stampa

Sudan: sentenza annullata e “Meriam l’apostata” è libera di tornare a casa

Scritto da Euronews. Postato in Euronews

Finisce il periplo della ventisettenne sudanese condannata a morte per apostasia.

Aveva sposato un americano di fede cristiana e sebbene figlia di padre musulmano aveva abbracciato la fede del marito che era anche quella della madre.

La donna era stata arrestata a febbraio e il 27 maggio aveva dato alla luce una bambina, Maya, nella clinica della...

Stampa

Contro lo stupro di guerra: un protocollo internazionale a Londra

Scritto da Euronews. Postato in Euronews

La violenza sessuale nei conflitti è una vera e propria arma di guerra: deve essere denunciata e non deve più essere un tabù.

Angelina Jolie ha concluso così la conferenza di Londra contro la violenza sessuale nei conflitti. La dichiarazione finale è stata sottoscritta da 155 paesi di ogni continente:

“Noi non riusciremo a eliminare lo stupro in z...

Stampa

India: protesta contro stupri, dispersa con gli idranti

Scritto da Euronews. Postato in Euronews

Una manifestazione contro la violenza sulle donne a Luknow, capitale dello Stato indiano dell’Uttar Pradesh, è stata dispersa dalla polizia che ha fatto uso di idranti.

La protesta, che fa seguito all’ultimo caso di stupro di gruppo, era stata organizzata dal partito del neo-premier indiano Narendra Modi: centinaia di militanti si erano radunate d...

Stampa

Sudan. Resta per ora in carcere Meriam, condannata a morte per apostasia

Scritto da Euronews. Postato in Euronews

La sorte di Meriam Yahia appesa al filo intricato della giustizia sudanese. Per ottenere la scarcerazione e l’annullamento della condanna a morte per il crimine di apostasia, la donna cristiana sudanese deve attendere il ricorso dei suoi legali e un giudizio della Corte d’Appello, secondo il Ministero degli Esteri sudanese. Intanto in carcere è nat...

Stampa

Pakistan: lapidata da famiglia, arrestato il padre di Farzana

Scritto da Euronews. Postato in Euronews

È stato arrestato in Pakistan il padre di Farzana Parveen, la ragazza di 25 anni, incinta, lapidata dalla sua famiglia per essersi sposata senza consenso.

La giovane è stata massacrata dal lancio di pietre di una trentina di parenti all’esterno del tribunale di Lahore, dove aveva accompagnato il marito per difenderlo dalle accuse di averlo sposato...