Stampa

Emergenza coronavirus, condividere la connessione wi-fi affinché nessuno resti indietro - Lavocediasti.it

Scritto da Google News. Postato in Pari Opportunità

Le limitazioni rese necessarie per contenere il diffondersi dell’epidemia di Covid-19 hanno impresso una forte accelerazione al ricorso della didattica a distanza, per consentire agli studenti di proseguire i percorsi di studi tramite il web. Una soluzione che, nonostante l’impegno profuso da dirigenti e docenti, a volte può provocare diseguaglianze, poiché non tutte le famiglie hanno a loro disposizione strumenti e connettività tali da consentire ai ragazzi di seguire con costanza e regolarità le lezioni on line.

In alcuni casi gli studenti utilizzano solo il cellulare, magari con schede prepagate, e i gigabyte a disposizione terminano presto, oppure per motivi geografici o scelte/difficoltà familiari in alcune abitazioni non vi è connessione fissa con il conseguente rischio che i ragazzi “restino indietro” rispetto ai compagni.

Un suggerimento per ovviare al problema arriva dalla Rete nazionale delle Consigliere di Parità (in particolare dalla Cdp di Caltanisetta): il volantino “Coronavirus condividi wireless, per famiglie unite e connesse” prevede la possibilità di stampare questo volantino (scaricabile anche dall'allegato di questo articolo) e appenderlo in vista nel proprio palazzo. Ciascuno potrà inserire la propria disponibilità o la propria esigenza, lasciando un contatto per poi provvedere a organizzarsi personalmente e a risolvere insieme anche questa difficoltà.

Nell’Astigiano, l’iniziativa è promossa da Consigliera di Parità, Provincia di Asti e Comune di Asti; un lavoro di squadra che coinvolge la consigliera Chiara Cerrato, la vicepresidente del Consiglio provinciale con delega alle Pari Opportunità Francesca Ragusa, il Consigliere provinciale con delega all’Istruzione Andrea Giroldo, l’assessore all’Istruzione e Pari Opportunità Elisa Pietragalla e l’assessore ai Servizi Sociali del Comune di Asti Mariangela Cotto.

I volantini saranno messi a disposizione dei sindaci, degli amministratori di condominio e di chi vorrà fare utilizzo per un’ampia diffusione sui siti internet istituzionali e su Asti gov. I promotori raccomandano la massima attenzione nel diffondere i propri dati personali, invitando a contattare personalmente il vicino e ad accertarsi della provenienza corretta della richiesta.

Fonte (click per aprire)

Aggiungi commento

I commenti sono soggetti a moderazione prima di essere pubblicati; è altrimenti possibile avere la pubblicazione immediata dei propri commenti registrandosi ed effettuando il login.


Codice di sicurezza
Aggiorna