Stampa

Marco Togni a Perugia il 23 agosto per parlare di sclerosi multipla

Scritto da Google News. Postato in Pari Opportunità

PERUGIA – Un incontro a Perugia con Marco Togni – Osky per gli amici, ingegnere di 36 anni con la passione per il trekking – organizzato dall’Aism (Associazione Italiana Sclerosi Multipla). E’ quanto stato presentato questa mattina, martedì 13 agosto, nel corso di una conferenza stampa tenuta presso la sala Rossa di palazzo dei Priori. L’evento, in programma il prossimo 23 agosto a palazzo della Penna, rientra nell’ambito del progetto #osky4Aism. Si tratta, in sostanza, di un viaggio a piedi del volontario Aism Marco Togni sulla distanza di 6mila chilometri in giro per l’Italia. In 259 giorni toccherà tutte le sedi dell’associazione. Nello specifico il 17 marzo del 2019, Marco Togni è partito dal Ponte Morandi di Genova, segno di caduta e rinascita della città, ed ha iniziato il suo viaggio attraverso 18 regioni d’Italia per portare avanti la sensibilizzazione sui temi della Sclerosi Multipla e dei diritti “all’inclusione sociale, alla cura, alla ricerca scientifica e ad una buona qualità di vita” per i soggetti affetti da sclerosi multipla.

“Fino a sei mesi fa – ha dichiarato Togni durante la prima tappa di Genova –  conoscevo la sclerosi multipla un po’ superficialmente. Ora so che non è una malattia ‘individuale’, che costringe alla solitudine: in tutti i territori ci sono tantissimi volontari, che lavorano con le persone con sclerosi multipla, ci sono medici, ricercatori e ci sono persone che si inventano progetti come il mio, per portare a piedi, in tutta Italia, la conoscenza della sclerosi multipla e la voglia di vivere oltre i limiti che questa malattia può portare”.

Uno dei punti focali dell’incontro (e del progetto) è la carta dei diritti delle persone con sclerosi multipla che Marco Togni  vuole portare all’attenzione delle amministrazioni locali italiane che hanno partecipato e parteciperanno agli incontri.  Altro obiettivo dell’iniziativa è di promuovere la raccolta fondi per le mamme e i bambini con sclerosi multipla.

“Sarò felice – ha detto Togni – di incontrare in ogni angolo d’Italia le persone con sclerosi multipla, i volontari di Aism, i medici e i ricercatori impegnati a trovare la cura e la vera realtà della sclerosi multipla in tutte le sue sfaccettature. Spero di imparare tanto e di essere lo strumento per dare voce e gambe anche a chi fatica a muoversi e a fare sentire i propri diritti”.

Ad aprire la conferenza stampa di oggi è stato l’assessore alle politiche sociali Edi Cicchi, che, in avvio, ha posto l’accento sullo stretto rapporto che lega l’Amministrazione comunale ad Aism, associazione con cui sono stati condivisi progetti importanti e che è inserita nell’ambito della rete del sollievo, fortemente voluta dall’assessore a Perugia.

Cicchi ha ribadito che la disabilità, in qualunque forma si manifesti, non può essere più vista solo dal punto di vista assistenzialista; oggi, al contrario, ai diversamente abili devono essere offerte pari opportunità e servizi concreti per vivere appieno la città. D’altronde questo è quanto chiede da tempo l’Onu, ossia di creare città a misura di tutti, senza lasciare fuori nessuno. Per farlo, a Perugia come altrove, serve la collaborazione di tanti, partendo dagli stessi assessorati: è possibile, infatti, creare una città più accogliente solo grazie ad interventi nel campo del sociale, ma anche della cultura, della mobilità, ecc.

“A Perugia – ha detto – dobbiamo ancora lavorare molto sul tema dell’accessibilità perché la città ha una conformazione fisica complessa e particolare; tuttavia grazie alla collaborazione con la rete del sollievo ed alle segnalazioni provenienti da tutte le associazioni che si occupano di disabilità stiamo riuscendo a comprendere quali sono i problemi e le soluzioni per risolverli. Soluzioni frutto del dialogo e della condivisione”.

L’Assessore Cicchi, in riferimento all’evento presentato oggi, ha parlato di una bella iniziativa ed ha ringraziato Marco Togni per aver dimostrato che si può contribuire a far conoscere una malattia e, dunque, a contrastarla pur non essendo malati.

Il Presidente provinciale Aism della sezione Perugia, Gianluca Pedicini, dopo aver ripercorso i tratti salienti dell’iniziativa voluta da Marco Togni, ha ricordato che l’ingegnere sarà in Umbria con il suo “tour” dal 18 al 28 agosto toccando tutte le principali cittadine della regione, con l’obiettivo di fare informazione e sensibilizzazione.

La consigliera nazionale Aism Annita Rondoni ha posto l’accento su una parte dell’iniziativa voluta da Marco Togni, ossia la raccolta fondi rivolta alle mamme con sclerosi multipla. Un’iniziativa che trasmette un messaggio forte, ossia che si può essere mamma pur avendo la sclerosi multipla. Anche Rondoni, come l’assessore Cicchi, ha sottolineato l’importanza della collaborazione tra le associazioni che si occupano delle disabilità e le Istituzioni: solo così, infatti, si possono combattere battaglie e si possono creare città aperte a tutti.

Infine l’assessore alla cultura Leonardo Varasano ha riferito di aver accolto con entusiasmo l’invito rivolto dalla collega Cicchi di essere il rappresentante dell’Amministrazione che accoglierà fisicamente Marco Togni il 23 agosto al suo arrivo a Perugia. La scelta, a tal proposito, è caduta su palazzo della Penna, centro dei poli museali del Comune di Perugia, ma anche area adatta per accogliere Togni e tutto la delegazione che lo segue ed accompagna. Varasano ha riferito che l’evento del 23 sarà accompagnato da una serie di iniziative culturali tutte da scoprire.

image
Luana Pioppi

È giornalista pubblicista, laureata in Economia ed Istituzioni presso l'Università degli Studi di Perugia. Dal 2003 al 2016 ha collaborato con il "Giornale dell'Umbria" scrivendo di cronaca, cultura e sport vari. Cura uffici stampa e la comunicazione di importanti associazioni ed enti.

Fonte (click per aprire)

Aggiungi commento

I commenti sono soggetti a moderazione prima di essere pubblicati; è altrimenti possibile avere la pubblicazione immediata dei propri commenti registrandosi ed effettuando il login.


Codice di sicurezza
Aggiorna