Stampa

in commissione si fa il punto sui centri antiviolenza

Scritto da Google News. Postato in Pari Opportunità

image
Tempo di lettura: 3 minuti

Napoli – La commissione presieduta da Francesco Vernetti ha oggi incontrato Simonetta Marino, delegata del Sindaco per le Pari Opportunità, per un aggiornamento sulle iniziative in corso in vista del 25 novembre, Giornata internazionale contro la violenza sulle donne. Nel corso della riunione, è stato anche fatto il punto sui CAV, i centri antiviolenza.

“Un rovesciamento della prospettiva finora adottata nella rappresentazione della violenza sulle donne – ha spiegato Simonetta Marino- è alla base della rassegna di iniziative che anche quest’anno il Comune promuove in vista della Giornata internazionale del 25 novembre: più che rappresentare e denunciare la violenza maschile sulle donne, si tratta di promuovere e condividere una narrazione positiva, sana, libera e giusta delle relazioni tra i sessi, e ciò per contrastare la soglia di indifferenza che nel senso comune si è creata sulla violenza di genere, nonostante i dati siano ancora drammatici, con 56 vittime dall’inizio dell’anno”.

“Adotta un sentimento” è infatti il titolo della manifestazione centrale che si svolgerà il 27 novembre alla Sala dei Baroni nella quale le scuole, attraverso libere espressioni artistiche, potranno declinare 10 parole-chiave, sentimenti positivi, da passione a felicità. C’è ancora tempo, fino al 12 novembre, per proporre, da parte di scuole, associazioni, organizzazioni del Terzo settore, iniziative dedicate al contrasto alla violenza che, quest’anno, sono ricomprese sotto il titolo “Tenimmoce accussì”. Già previste in calendario diverse iniziative, dal 19 novembre (data della proiezione al Modernissimo di un film sulla violenza contro i trans) al 20 novembre, “Giornata Internazionale per i Diritti dell’infanzia e dell’Adolescenza e Transgender Day of Remembrance” e al 18 dicembre, “Giornata Internazionale per i Diritti dei Migranti”.  Sarà rinnovata anche la manifestazione di interesse, rivolta ad associazioni, enti, gruppi di donne che vogliono proporre attività autogestite da svolgersi nella sala multimediale del Palazzetto Urban che, sui Quartieri Spagnoli, ospita le iniziative delle Pari Opportunità.

“Sui Centri antiviolenza- ha proseguito Marino – , è in via di pubblicazione proprio in queste ore il nuovo bando comunale che consentirà la continuazione delle attività dei cinque Centri antiviolenza distribuiti sul territorio cittadino (palazzetto Urban, Gianturco, San Giovanni e Paolo, via Vincenzo Valente, Soccavo) e dei quattro sportelli di prima accoglienza. Anche in questo settore va registrata la difficoltà connessa al flusso dei finanziamenti regionali tanto che, ha concluso la delegata Marino, sarà oggetto di un prossimo incontro con il Dipartimento nazionale delle Pari Opportunità la richiesta non solo di aumentare le risorse a disposizione per contrastare la violenza ma anche l’assegnazione diretta ai Comuni delle stesse, e ciò per ridurre i tempi burocratici.

 

 

 

Fonte (click per aprire)

Aggiungi commento

I commenti sono soggetti a moderazione prima di essere pubblicati; è altrimenti possibile avere la pubblicazione immediata dei propri commenti registrandosi ed effettuando il login.


Codice di sicurezza
Aggiorna